L'Impresa nel Mondo dell'Allerta Precoce

" SFIDE E OPPORTUNITA' "
rapporto banca impresa

Come cambia il rapporto banca-impresa? E come affrontarlo?

Il mutato quadro competitivo,  l’emanazione del Codice della Crisi e dell’insolvenza per le imprese, le novità contabili e regolamentari (IFRS9) per le banche e i loro clienti molto restrittive,  la  riforma del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, cambiano per sempre il rapporto banca-impresa.

Gli amministratori delle società, sia di PERSONE che di CAPITALI, rispondendone in prima persona, dovranno istituire UN ASSETTO ORGANIZZATIVO, AMMINISTRATIVO E CONTABILE         ADEGUATO alla natura e alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi nonché attivarsi per l’adozione di uno strumento adatto al recupero della continuità aziendale .

Tutto ciò può sembrare un mare in tempesta, ma SI PUO’ TRASFORMARE IN UNA GRANDE OPPORTUNITA’ DA SAPER COGLIERE, migliorando la gestione interna sia agevolando i rapporti con i soggetti esterni (Istituti Bancari, altri finanziatori delle nuove forme operative), con una serie di report indispensabili  per gestire al meglio le società ben prima delle situazioni di Alert, che vanno prevenute e non certo subite, o scoperte in ultima istanza.

E’ assolutamente indispensabile affidarsi a CONSULENTI DI PROVATA CAPACITA’, PROFESSIONALITA’ ED ESPERIENZA MATURATA “SUL CAMPO” QUALE LA MIA nel settore finanziario e bancario,  in forte trasformazione,   e ancora tremendamente necessario per aiutare le imprese, per accompagnare   la PMI verso il cambiamento fornendo le necessarie competenze per:

1) Ridurre l’asimmetria informativa, le possibili incomprensioni con gli Istituti di credito e altri possibili finanziatori  

2) Fornire le necessarie competenze finanziarie per un’efficace autodiagnosi della propria situazione economico finanziaria e il suo miglioramento

3) Consentire la tempestiva rilevazione di eventuali situazioni di crisi aziendale  intervenendo tempestivamente, adottando adeguate misure correttive finalizzate,  come evidenziato, ben prima degli ALERT,  a garantire la continuità aziendale.

4) Rendere le imprese sempre più  consapevoli sul funzionamento dei “Rating”, sempre più determinanti nelle scelte di concessione, mantenimento, aumento del credito, “Rating” che se ben conosciuti,  interpretati,  ed utilizzati possono  sicuramente diventare deciso  punto di forza, ma non bastano certo i report automatizzati delle varie offerte in circolazione, ma necessitano dell’interpretazione umana della capacita’ tecnica ed esperienza “sul campo” per evitare clamorose DELUSIONI.

5) Adottare una gestione finanziaria proattiva che si avvalga di adeguate analisi retrospettive, andamentali, e prospettiche, consentendo di programmare in modo  consapevole l’attività, valutandone la sostenibilità delle possibili scelte strategiche a  disposizione

6) Allargare gli orizzonti dell’impresa alle fonti di finanziamento non bancarie, quali Crowfunding (Lending Crowfunding e Equity Crowfunding), Mini Bond, Anticipi su Magazzino e Fatture da finanziatori terzi non bancari, etc, )

7) Migliorare  le relazioni con il mondo esterno (non solo bancario) comunicando le performance storiche e illustrando i progetti futuri, predisponendo set documentali altamente professionali e specializzati atti a presentare adeguatamente la società cliente.

 

La mia professionalita’  ultratrentennale specialistica  “sul campo” (ruolo bancario ricoperto-sindaco revisore di società-Consulente Finanziario Professionista)  puo’ notevolmente aiutarti a compiere  questo  positivo cammino perché è davvero un elevato Valore Aggiunto.



Sul sito www.diglericonsulting.it potrai vedere i servizi  di alto valore aggiunto che siamo in grado di offrire e  mettere a disposizione dei clienti per gestire al meglio le società ben prima delle situazioni di Alert, che vanne prevenute e non subite, e per seguire al meglio lo sviluppo dell’impresa su diversi fronti, spaziando sulle varie forme di finanziamento oggi disponibili.



Li potrai anche trovare  un servizio  di consulenza iniziale (denominata "Consulenza Light"), ma indispensabile per la tua operatività finanziaria quotidiana,   che con il costo  di un piccolo importo mensile (dai 90 ai 290 euro)   ti  assicurerà  “UN TRIPLICE SERVIZIO”, comprensivo di 1) Andamentale commentato “Centrale Rischi Banca d’Italia” (mensile o trimestrale a seconda delle dimensioni e del pacchetto sottoscritto), 2) Andamentale “Rating bancario”  mensile. 3) “Controllo costo finanziario”  per valutare e monitorare i costi complessivi bancari e ridurli.

Tre servizi  che divengono un primo strumento consulenziale (dedicate consulenza a chiamata o di alcune ore a seconda dei pacchetti) fondamentale per migliorare il tuo interagire quotidiano con il sistema bancario,  

 

EVOLUZIONE

BANCHE - IMPRESA


Contattami per ricevere maggiori informazioni relative al Rapporto evolutivo tra Banche & Impresa

di Gleria Consulting

  • Rapporti Banca Impresa
  • Alert
  • Rating
  • Finanziamento Bancario
  • Performance

loader